FORMAZIONE IN MUSICOTERAPIA

In Italia sono presenti molte scuole di formazione che offrono piani di studi diversi.
La Scuola di Musicoterapia Dinamica di Firenze offre un percorso che integra diverse discipline e aree di conoscenza tra cui psicologia, psichiatria, pedagogia, etc. e mira a formare una figura professionale ben definita per conoscenze, competenze, qualità e area di intervento.
Il percorso è suddiviso in area musicale, psicologico/medica e musicoterapica e viene posta particolare attenzione anche a tutti gli aspetti etici e deontologici a cui un professionista della musicoterapia deve attenersi. È fondamentale che un musicoterapeuta, così come tutte le altre figure che operano nell’ambito delle relazioni d’aiuto, acquisisca e sviluppi un senso di responsabilità profonda rispetto al legame affettivo ed emotivo che si stabilisce con il paziente.


Scopo del corso è quello quindi di qualificare la musicoterapia come disciplina rigorosa, fornendo agli allievi un'adeguata preparazione etica, culturale, personale e di applicazione pratica, tutto questo per promuovere un modello professionale che abbia determinate competenze che rispondano alle necessità e alle indicazioni per un riconoscimento legislativo.
Il corso, che è riconosciuto dalla Regione Toscana, è realizzato in collaborazione con il Lemmeninstituut dell’Università Cattolica di Lovanio (Belgio). Il percorso è biennale e si articola in una parte di formazione teorica (980 ore) e una parte di tirocinio clinico (420 ore).

Per accedere al corso è necessario sostenere un colloquio strutturato in tre parti: psicologico, musicale e musicoterapico. Viene valutata la motivazione e la predisposizione dell’allievo a intraprendere un percorso di formazione che inevitabilmente lo porterà a interrogarsi sul suo modo di essere e sui suoi contenuti interni. Vengono poi valutate le competenze musicali: è necessario possedere una buona tecnica strumentale, capacità di lettura e trascrizione e, soprattutto, una predisposizione all’improvvisazione. L’ultima parte del colloquio d’entrata al Corso è mirata a verificare i presupposti per lo sviluppo di un pensiero critico e articolato relativamente ai contenuti musicoterapici.


visita il sito della scuola di Musicoterapia Dinamica di Firenze

Schermata 2018-10-28 alle 220356png